header aprire uno street food

Cavigar seleziona per voi

Speciale Estero: aprire uno street food italiano in sede fissa

Premessa

Con il successo ottenuto dalle varie manifestazioni di food truck e street food sparse in tutta Europa, si sono create le condizioni di mercato per avanzare un format commerciale che sia basato sul prodotto italiano, semplice da preparare, gustoso da mangiare, e che sappia saziare per una pausa pranzo o per uno spuntino. Non è sfuggito a nessuno che l’evoluzione delle abitudini di acquisto hanno portato ad un sovraffollamento in sede fissa della proposta del kebab in tutte le sue forme, complice la sempre maggiore presenza nelle strade italiane di pubblico straniero, molti dei quali di origine araba, ma certo è un prodotto non snobbato neanche dagli italiani che sembrano gradire, soprattutto tra i più giovani, la proposta gastronomica di origine turca.

Altra affermazione di successo è l’avvento in Italia delle patatine olandesi, esempio di street food rinnovato, rispetto alle nostre consuetudini, dall’utilizzo di un certo tipo di patata fresca (anziché surgelata), tagliata con sezioni più grandi, croccante fuori e morbida dentro, proposta con l’aggiunta di decine di salse possibili, tradizione di origine belga.

Senza parlare del concept McDonalds, l’analisi è: il mercato gradisce proposte gastronomiche sostitutive del pasto classico (pasta, primo e secondo, verdure, seduti ad una tavola apparecchiata), meglio se molto gustoso e che trasmetta la sensazione di sazietà, possibilmente declinato tra buono, anche se non sano, oppure proposto con l’accezione salutista (vegan, bio, non ipocalorico).

Impostazione

L’avvento di moltissime manifestazioni di Street Food ha portato con se anche una serie di novità e sperimentazioni relative alla tipologia di proposta: dalla pizza fritta, alla focaccia ligure; dalla mozzarella in carrozza all’hamburgheria chianina; dal fish and chips all’italiana, alla cotoletta in spiedino con patatine; dalla pasta con il sugo da take away, senza contare il classico paninaro da piadina e panino con la salsiccia. Una vera e propria apoteosi del gusto, made in Italy.

Cavigar offre la possibilità a imprenditori e potenziali imprenditori di fornire un supporto a 360° per intraprendere all’estero una formula di Italian Street Food: è un filone che all’estero ancora non ha preso piede, ma che coglie l’esigenza, alternativa alla classica, ma un po’ superata pizza al taglio, (è superata tranne quando la qualità non sia l’eccellenza che funziona sempre), ma che necessita di poche ma specifiche soluzioni:

  • Spazi ridotti: basandosi sul take away, o sul consumo senza seduta, la soluzione dell’Italian Street Food si basa su piccoli negozi su fronte strada ad alto passaggio, con la possibile opzione di una canna fumaria, anche se tante e molte altre opzioni posso prevedere l’assorbimento di alcune tipologie di fumi con una cappa aspirante ai carboni attivi.
  • Attrezzature: sono sufficienti una serie di attrezzature basiche per la preparazione della maggior parte dei prodotti di Italian Street Food, Banco da taglio, affettatrice, frigoriferi positivi, fry top, cuocipasta, forno, friggitrice. E’ tutto ciò che serve per intraprendere un’attività a basso impatto economico, in grado di poter affermare la qualità ed il gusto dei prodotti enogastronomici italiani all’estero.
  • Arredo ed immagine: grazie all’esperienza nell’allestimento di locali pubblici, e consapevoli dell’importanza che colori, grafica e lay out, Cavigar ha sviluppato uno specifico modello organizzativo e di fornitura in grado di essere sviluppabile in sede fissa in strade ad altro traffico, piuttosto che in posizioni vicine a centri direzionali, università, scuole con target potenziali rappresentati da consumatori di pausa pranzo.