Introduzione

Aprire una salumeria e diventarne il titolare è il sogno di tante persone, ma spesso la giungla di burocrazia nella quale ci si dovrà districare, fa sicuramente desistere molti da quest'idea. Eppure la strada non è poi così complicata. Servono innanzitutto tanta buona volontà e la giusta dose di pazienza per poter essere in grado di realizzare il tutto. A tal proposito, nella seguente guida vi sarà spiegato proprio come aprire una salumeria. Vediamo insieme come procedere.

Occorrente

   Avere il locale adatto

   Seguire un apposito corso

   Ottenere tutte le autorizzazioni necessarie

Il primo fondamentale passo per arrivare ad avere una salumeria di proprietà è quello di ottenere l'abilitazione. A questo scopo è bene tenersi informati sui corsi che periodicamente vengono organizzati a livello regionale. Una semplice ricerca online potrà essere d'aiuto in questo. Dopo aver seguito il corso e ricevuto l'attestato, sarete finalmente in possesso dell'abilitazione necessaria. Per realizzare il sogno di avere una salumeria tutta vostra, e non rischiare di dover chiudere tutto dopo pochi mesi, è necessario trovare il luogo più adatto ad aprire l'attività.

Nella scelta di questo è da prendere in grande considerazione la posizione dello stesso. Per favorire l'afflusso futuro della clientela è bene che esso sia al piano terra, che la vetrina dia su strada abbastanza frequentata e che ci sia lo spazio sufficiente per l'eventuale parcheggio delle autovetture dei clienti. È bene quindi utilizzare un locale già di proprietà, o se siete in possesso di fondi necessari, acquistatelo. Nel tempo, infatti, il costo dell'affitto totale andrà a superare il valore del locale. Per fermare "l'emorragia" di denaro servirà spenderne altro per comprare. Tanto vale farlo subito. È bene, inoltre, ricordare che ora non è più necessario essere in possesso di una vera e propria licenza.

Se, oltre al vendere salumi, volete che all'interno della salumeria si possano anche preparare cibi, dovete necessariamente recarvi presso la Camera di Commercio della provincia dove la salumeria è ubicata ed iscrivervi nel registro delle Imprese Artigiane. È inoltre necessario rivolgersi all'ASL (Azienda Sanitaria Locale) per il rilascio del certificato che garantisce il rispetto delle norme igieniche all'interno della vostra personale attività. Ci vorrà del tempo, ma se questo è ciò che nella vita intendete fare, state pure tranquilli che sarete pienamente ripagati di tutte queste fatiche dalla vostra salumeria nuova di zecca, che tutte le mattine vi inebrierà con il suo caratteristico profumo.

Non dimenticare mai:

   Per realizzare il sogno di avere una salumeria tutta vostra, e non rischiare di dover chiudere tutto dopo pochi mesi, è necessario trovare il luogo più adatto ad aprire l'attività.