header blog news cavigar

4 febbraio 2019

Nel 2019 per la spesa alimentare gli italiani sborseranno di più: dall’analisi redatta dall’Ufficio Studi di Ancc-Coop (Associazione Nazionale Cooperative di Consumatori) i nostri connazionali si dichiarano “convinti di spendere di più” in tutte le voci merceologiche; in particolare il 25% è convinto che spenderà di più per l’acquisto di prodotti a base di farina integrale, il 21% per quelli tradizionali e il 19% nei prodotti biologici e salutistici.

In leggero calo invece i consumi per i prodotti della galassia “vegan” (il 45% del campione dichiara che non ne consumerà affatto o ne ridurrà il consumo), per quelli senza glutine e lattosio (il 47% non li consumerà o li ridurrà, solo il 10% in aumento) e per i senza sale (il 29% degli intervistati dichiara non li acquisterà o ne diminuirà il consumo, mentre il 13% dichiara che ne acquisterà in più).

Sempre secondo il Rapporto Coopsui consumi, sul fronte fuoricasa, si prevede un recupero dei ristoranti tipici e della tradizione (in aumento per il 19 del panel e in diminuzione per il 10%) che superano i fast food (in crescita solo per il 10% ma in contrazione per il 21%). I ristoranti etnici progrediscono per il 9% e si riducono per il 15% mentre si ridimensiona leggermente la crescita del food delivery.